La Voce del Parroco


Carissimi,

è con grande emozione che mi preparo a vivere la nostra festa patronale, la mia prima festa come parroco di san Giorgio.

Il tema di quest’anno è il rispetto; un importante valore che si può declinare in infiniti modi: il rispetto di se stessi, degli altri, dei genitori, dei bambini, delle regole, della natura, il rispetto delle idee altrui, delle cose, dei beni comuni…

Ma il segreto più bello di questa parola è racchiuso nella sua etimologia: letteralmente rispettare significa guardare una seconda volta, quindi guardare attentamente.

I giorni della festa devono diventare giorni in cui impariamo a guardare.

Dobbiamo imparare a guardare gli altri, per capire che non siamo soli; ancora meglio è guardare gli altri negli occhi per vincere le paure che ci allontanano gli uni dagli altri, per superare le differenze che ci separano e per scoprire e comprendere che l’altro ha una sua storia che devo apprezzare e conoscere. I giorni della festa saranno ricchi di incontri tra le persone.

Dobbiamo imparare a guardare i dettagli, i particolari. Siamo spesso così di corsa che non facciamo più caso alle cose piccole o alle situazioni che ci si presentano.

I giorni della festa saranno giorni in cui potremo abitare le vie della nostra frazione, della nostra parrocchia con calma, pronti a volgere lo sguardo su ogni piccolo dettaglio. Sono certo che scopriremo la bellezza semplice del nostro quartiere e nello stesso tempo, guardandoci attorno, capiremo come sia importante abitare le nostre vie riempiendole di uno sguardo che porta e diffonde il valore del rispetto.


Don Marco

 

Informazioni aggiuntive